Free Software Asset Management  

Free Software asset
Management

Box IT Asset Tool

Kit gratuito per l'inventario e la gestione della tua Network!   

Leggi tutto...

Powerful Report Engine

 

IAT Engine Report

Reportistica integrata per analisi personalizzate!

Leggi tutto...

Software and Hardware
Inventory

Network Monitor with IAT

Monitora e gestisci l'hardware e il software nella tua Network!     

Leggi tutto...

Easy to Start

 

Semplice gestione della rete Lan

Semplice da integrare. Potente da utilizzare! Prova e Analizza!!

Leggi tutto...

Documentations

IT Asset Tool può monitorare e registrare l'accesso degli utenti amministrativi. L'audit deve essere fatto dopo aver impostato per mezzo i un GPO il log degli eventi di login/logout. (vedi F.A.Q.

L'audit dell'amministratore di sistema deve essere fatto aggiungendo il parametro di avvio opzionale "admin" seguendo la seguente guida.

Esempio:

"\\server-it-asset-tool\client\ClientIAT.exe "  server=192.168.0.100 port=18888 senddelay=3600000 admin=Brian

 

N.B. nel caso ci fossero più amministratori da monitorare sarà necessario separarli con una "virgola". Es: admin=Brian,John

 

Monitor della sicurezza di Windows e Audit degli accessi amministrativi.

 

 

Affinché il Client di IT Asset Tool possa raccogliere ed inoltrare correttamente i dati appena raccolti al Vs server deve essere eseguito con alcuni parametri d'avvio.

Come potete vedere nella schermata sopra, nel caso che non vengano inseriti i parametri IT Asset Tool genererà un errore evidenziandone la mancanza.

 

Di seguito una guida completa dei parametri disponibili:

 

Parameters Value Required Description
server IP Address Yes Imposta l'indirizzo IP del server di IT Asset Tool a cui inviare i dati
port 0-65536 Yes Imposta la porta TCP in cui il Listener del Server è in ascolto
senddelay 0-86400000 Yes Imposta l'intervallo in millisecondi di invio dei dati al Server
debug True-False No Imposta la modalità di Debug che rende visibile la console del client***
admin User Admin No Imposta i nomi utente degli amministratori di cui effettuare L'audit. Default: Administrator
autouninstall True-False No Abilita la funzionalità di Auto Uninstall centralizzata dei software. Default: False

 

 

 

 

 

 

 

*** ATTENZIONE: una volta lanciato il ClientIAT.exe con i parametri necessari la schermata di prompt scomparirà rimanendo però in esecuzione in background. Se si necessità di effettuare un debug è necessario impostare tale opzione pari a "true" in modo tale da rendere permanentemente visibile la schermata di prompt.

N.B. Allo start-up del ClientIAT.exe, la prima scansione inizia dopo 3 minuti dal suo avvio al fine di non degradare le performance del sistema operativo nei computer più datati. L'intervallo di tempo settato con "senddelay" è relativo a tutte le scansioni successive.

 

 Esempio:

"\\server-it-asset-tool\client\ClientIAT.exe "  server=192.168.0.100 port=18888 senddelay=3600000 admin=Brian

La riga sopra esegue il client dalla cartella condivisa del server a invia i dati raccolti alla porta 18888 del server 192.168.0.100 ogni ora. In aggiunta imposta il loggin degli accessi amministrativi dell'utente brian.

Client IAT in debug mode 

Attesi i tre minuti iniziali il client inizierà ad analizzare il Computer e successivamente visualizzerà un resoconto dei dati raccolti ed inviati al Server di IT Asset Tool.

Come best practice, vi suggeriamo di eseguire il "ClientIAT.exe" per mezzo di una windows group policy. Per indicazioni su come avviare il client IT Asset Tool con le Windows Group policy potete seguire la guida presente al seguente link.

Affinché i Client di IT Asset Tool possano comunicare correttamente potrebbe essere necessario impostare delle regole di traffico in windows firewall. Vi ricordiamo che per default il Listener ascolta nella porta TCP 18888.

 

IT Asset Tool client può essere eseguito settando "ClientIAT.exe" allo startup degli utenti Windows. Tale procedura può essere eseguita in diversi modi come ad esempio l'esecuzione automatica o nel caso di un dominio può essere centralizzata e gestita per mezzo di una Group Policy Object.

Per configurare il Client di IT Asset Tool con le GPO apri il Group Policy Management" nel tuo Windows Domain Server e crea una nuova Policy.

Edita la policy come mostrato sotto:

 Deploy IAT Client with Windows GPO

 

Esplora la policy fino al nodo "User Configuration", seleziona "Wndows Settings", entra in "Script (logon/Logoff)" ed edita "Logon".

 

GPO IAT Client

Ora è necessario settare l'avvio del file "ClientIAT.exe" utilizzando il percorso di rete del server nella cartella "Client" precedentemente condivisa.

Nel campo "parametri script" inserire le opzioni richieste per l'invio dei dati al server di IT Asset Tool

 

Start Parameters of Client IAT

 

Ora che abbiamo impostato la nostra policy sarà necessario assegnarla a tutti gli utenti del dominio a cui faremo l'inventario hardware e software del computer.

 

 

Dopo aver verificato che i requisiti minimi siano soddisfatti possiamo iniziare a configurare IT Asset Tool Server.

 

Menù di configurazione

 

L'interfaccia di configurazione permette di parametrizzare tutte le impostazioni necessarie per la raccolta e la fruizione dei dati.

 

Campo: Descrizione:
Server Port Permette di settare la porta TCP in cui il Listener resterà in ascolto dei Client (Defalut:18888)
MaxDayToKeep

Permette di impostarte i giorni massimi in cui IAT conserverà i dati nel database prima di cancellarli. I dati più vecchi di "MaxDayToKeep" saranno cancellati. (Default:7)

SmtpServer

Permette di impostare l'IP del server SMTP utilizzato per inviare i report schedulati.

SmtpPort

Permette di impostare la porta TCP del server SMTP utilizzato per inviare i report schedulati.

SmtpUser

Permette di impostare l'utente del server SMTP. Parametro non obbligatorio nel caso che il server SMTP non usi l'autenticazione.

SmtpPassword

Permette di impostare la password del server SMTP. Parametro non obbligatorio nel caso che il server SMTP non usi l'autenticazione.

ErrorLevel

Permette di impostare il dettaglio dei log. (Defalut:LOG_WARNING) 

MailFrom

Permette di impostare il mittente dei report schedulati.

Mail Autentication SSL/TSL

Permette di impostare la tipologia di protezione utilizata dal server SMTP.

Log to Registry Event

Permette di abilitare la scrittura dei log nel registro eventi anzichè la scrittura su file di testo. Tale impostazione è subordinata alla verbosity impostata su "ErrorLevel". (Defalut: Enable)

Capture Exception

Permette di impostare la modalià di Debug lato server e di visualizzare i messaggi critici in popup.

Persistence

Permette di aggiornare i dati relativi ai software ad ogni ricezione. Se disabilitato scarta i dati relativi ai software successivi al primo invio.

Number of istances

indica il numero di istanze che effettuano la scansione della rete. Il numero di istanze impatterà nelle prestazioni del sistema. (default 1)

 

Nella parte di destra del menù di configurazione è visibile la sezione dedicata alla schedulazione dei report automatici che possono essere schedulati e inviati via mail in vari formati.

 

Dopo esserti registrato gratuitamente e aver scaricato il file di Setup dal seguente url https://www.it-asset-tool.com/it/download-rapido.html scompattate lo Zip ed eseguite il file estratto "IT-Asset-Tool_1_3_setup.exe".

Verrà visualizzata una schermata di selezione lingua utilizzata per l'installazione:

 Seleziona la lingua di installazione di IT Asset Tool

Selezionare il percorso di installazione:

Path di installazione di IT Asset Tool

Selezionare le impostazioni di creazione dei Menù:

Menù avvio di IT Asset Tool

Selezionare, se creare l'icona del Management di IT Asset Tool nel Desktop

Icona del Desktop di IT Asset Tool

Successivamente se il riepilogo di installazione risulta corretto cliccare su install

 Riepilogo di installazione di IT Asset Tool

 Attendere qualche istante per il completamento dell'installazione.

 Installer IT Asset Tool

Una volta conclusa sarà possibile cliccare su "Fine" per avviare automaticamente il Management di IT Asset Tool.

Completamento installazione

Una volta avviato il Management verrà visualizzata la schermata di accettazione della licenza, leggerla attentamente e successivamente cliccare su accetta se concordi con le policy e i termini di utilizzo.

Licanza di it Asset Tool

Verrà avviata la schermata di Welcome che vi indicherà le principali attività che dovrete svolgere per configurare il server e i client.

IT Asset Tool Welcome

Sarà a questo punto possibile far partire il "Quick Start" cliccando nell'apposito tasto presente nella schermata di Welcome. 

Un messaggio vi guiderà nella condivisione della cartella Client di IT Asset Tool, contente il file che i PC Client della vostra rete dovranno eseguire per essere indicizzati.

Share Client Folder

Una volta concluso sarà visualizzato un messaggio di notifica della avvenuta condivisione e verrà avviata automaticamente l'installazione del servizio di windows "ListenerIAT" necessario alla ricezione dei dati dai vari client. 

Share Client Folder Complete

Una volta lette le brevi guide potete iniziare nella sua configurazione andando nel menù di configurazione cliccando nel tab "config".

Di seguito riporto le guide necessarie per la configurazione e la raccolta dei dati dai vari Pc client.

 

 

 

 

Sottocategorie

Vai all'inizio della pagina